Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

torna all'  indice del sito

torna alla sezione  informazioni

 

 

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico

ed alle Associazioni e Sindacati di categoria.

 

256_trattativa INPS OOSS di categoria. l'epilogo

aggiornato 26 luglio, ore 2230

 

 

qualsiasi analisi, per essere adeguata,

deve essere sviluppata seguendo uno schema, che è ben conosciuto.

questo schema richiede lo sviluppo di una visione generale

da cui poi sviluppare l'approfondimento degli elementi particolari.

 

operando diversamente il risultato sarà l'inevitabile distorsione dell'interpretazione dell'oggetto da analizzare..

un processo diverso infatti, come la sola attenzione ad alcuni elementi particolari,

può produrre una percezione positiva di questi

che quando però collegati al quadro generale potrebbero risultare al contrario negativi.

 

per questo motivo

la nostra relazione sull'incontro in videoconferenza del 23 luglio,

data la sua importanza,

 

dovuta al fatto che questo incontro sembra voler essere l'anteprima alla firma

per la modifica delle norme che regolano la medicina fiscale

e che resteranno definitivamente impostate nel modo che fosse convenuto,

 

sarà riportata in connessione e con la precedenza

di una sintesi di tutti gli elementi che si connettono a questo evento certamente critico.

 

solo successivamente a questa premessa generale

sarà sviluppata la nostra analisi nel dettaglio dell'incontro del 23 luglio

e della nuova normativa che INPS-OOSS MF vogliono per la medicina fiscale.

 

questo significa anche che riteniamo insufficientemente rispondenti

alle sopra riportate modalità di analisi

quanto riportato da altri.

 

 

gli argomenti generali

connessi con gli accadimenti in oggetto

sono riportati di seguito nell'ordine indicato, dal punto 1 al 6.

 

i punti dal 7 al 10 riguardano invece  l'incontro del 23 luglio

e le possibili conseguenze, possibilità e proposte Sinmevico di ultima istanza.

 

 

 

SITUAZIONE GENERALE DELLA MEDICINA FISCALE

E ANALISI DELL' INCONTRO IN VIDEOCONFERENZA DEL 23 LUGLIO 2020:

 

QUADRO DELLA SITUAZIONE:

1,  NECESSITA' SOCIALI E TECNICHE GENERALI PER UNA CONVENZIONE IN AREA MEDICA

2   SERVIZIO DI CONTROLLO DOMICILIARE DEI LAVORATORI ASSENTI PER MALATTIA (VMCD), CARATTERISTICHE TECNICHE

3   SITUAZIONE ATTUALE DEL SERVIZIO

4,  DISPOSIZIONI DI GOVERNO (ATTO DI INDIRIZZO)

5,  POSIZIONE INPS

6,  POSIZIONE DELLE OOSS di categoria

 

ANALISI DELL' INCONTRO IN VIDEOCONFERENZA DEL 23 LUGLIO 2020:

7,  PROPOSTA  DI REVISIONE DELLA CONVENZIONE PRESENTATA DA OOSS MF - INPS IN DATA 23 LUGLIO. ANALISI DETTAGLIATA

8SITUAZIONE ALL INCONTRO IN VIDEOCONFERENZA DEL 23 LUGLIO 2020

 

PREVISIONI E PROPOSTE SINMEVICO (DI ULTIMA ISTANZA)

9,  PREVISIONI

10,  PROPOSTE SINMEVICO

 

 

 

 

 

1 NECESSITA' SOCIALI GENERALI E TECNICHE SPECIFICHE PER UNA CONVENZIONE IN AREA MEDICA

       E MEDICO FISCALE

 

una convenzione in area medica deve rispettare condizioni sociali generali e tecniche specifiche.

 

le SOCIALI GENERALI principali sono:

 

1.1,  carico di lavoro, ovvero inserimento concreto e stabile in una attività,

1.2,  bilanciato e civile rapporto tra tempo lavorato e tempo disponibile con possibilità di personalizzazione.

        un punto che, oltre a rendere sensato il tempo vissuto, aumenta significativamente la resa lavorativa)

1.3,  compenso per un adeguato inserimento sociale

1.4,  protezione adeguata dai rischi di base

 

le TECNICHE SPECIFICHE principali sono:

 

1.5,  l'attività medica è attività che RICHIEDE ESPRESSAMENTE INTERAZIONE con i vari settori

        che la compongono,con, in caso contrario, CADUTA DELLA PROFESSIONALITA' e della efficacia operativa.

        per questo motivo le convenzioni di categoria medica debbono prevedere adeguata flessibilità

        e tempo disponibile per interazione con altri settori medici.

1.6,  l'attività di medicina fiscale, poi, essendo libero professionale e quindi senza garanzie di continuità (ad esclusione

        - al momento - dei medici di lista ad esaurimento), richiede necessariamente il mantenimento di una quota

       di tempo disponibile per lo sviluppo delle competenze addizionali necessarie in caso di interruzione

       del rapporto di lavoro.

 

questi elementi debbono essere tenuti sempre ben presenti

perchè, in caso di assenza, viene penalizzata qualità di vita e attività professionale

e di conseguenza anche la resa tecnica dell'operatore, oltre che esporre a rischi lavorativi concreti.

 

 

 

 

2,   SERVIZIO DI CONTROLLO DOMICILIARE DEI LAVORATORI ASSENTI PER MALATTIA (VMCD),

     CARATTERISTICHE TECNICHE

 

deve essere tenuto presente che il servizio domiciliare di controllo dei lavoratori assenti per malattia

è DIFFERENTE da attività svolte in ambiti ambulatoriali,

almeno per i seguenti punti:

2.1, il medico fiscale che esegue il servizio E' SOLO NEI CONFRONTI DEL LAVORATORE,

       con tutte le varie possibilità (e rischi) conseguenti

2.2, il medico fiscale nella attività in descrizione, a causa del costante movimento su strada,

       è esposto a RISCHIO STRADALE

2.3, il medico sopra citato HA NECESSITA' di mezzo di trasporto, ed ha a suo carico

       i COSTI DEL MEZZO

2.4, l'attività in descrizione è di tipo usurante

 

 

 

 

3,   SITUAZIONE ATTUALE DEL SERVIZIO

 

attualmente il servizio è regolamentato dai DL 18 aprile 1996 e 12 ottobre 2000

http://www.sinmevico.it/decreto1996.htm

   http://www.sinmevico.it/decreto2000.htm  )

 

e successivamente dalle modifiche introdotte con il cosiddetto "Decreto POnte"

del 13 aprile 2008

http://www.sinmevico.it/infoeart_080413_rinnovodm12ott2000_decretoponte.htm  )

 

infine dalla disposizione per il passaggio dei medici fiscali in oggetto

a tipologia "AD ESAURIMENTO" (ovvero attività a tempo indeterminato)

( articolo 4, comma 10bis, legge 125/2013 )

 

la normativa attuale prevede una bilanciata e ragionevole presenza di

_ equo compenso,

_ civile rapporto tra tempo lavorato e tempo disponibile con possibilità di personalizzazione,

( che vengono ottenuti attraverso il sistema delle fasce e dei giorni annui di disponibilità ).

_ non prevede limiti pensionistici.

 

la normativa in corso per la medicina fiscale, inoltre,

pur prevedendo, a nostro parere, indicazioni chiare circa il carico di lavoro per questa attività,

che sono presenti in più punti nei testi,

ha dimostrato di poter essere manipolabile in questo elemento,

con le conseguenti e conosciute passate condizioni di insufficienza nel carico di lavoro

(e con i conseguenti effetti negativi in pensionistica).

 

quanto previsto nelle normative sopra menzionate

saranno riportate nella parte dedicata all'analisi della proposta OOSS INPS in corso

(che si è deciso di firmare il prossimo giovedi 30 luglio 2020),

e messe a confronto.

 

 

 

 

4DISPOSIZIONI DI GOVERNO (ATTO DI INDIRIZZO)

 

in data 2 agosto 2017, a seguito della creazione del "Polo unico",

che delega a INPS le attività di controllo dei lavoratori assenti per malattia,

il MINISTERO DELLA SALUTE, DEL LAVORO, E DELLA PA, stabiliscono

le LINEE GUIDA a cui INPS si deve attenere (modalita' di conclusione e contenuto delle convenzioni)

per la nuova organizzazione del servizio di medicina fiscale.

 

di seguito alcuni punti presenti nell' Atto di Indirizzo dei Ministeri a INPS:

 ... Atto di Indirizzo per la stipula delle convenzioni tra l'INPS e le organizzazioni

sindacali di categoria comparativamente piu' rappresentative ...
2.1. a) Occorre garantire il prioritario ricorso ai  medici iscritti nelle liste 
di cui all'art. 4, comma 10-bis,  del  decreto-legge  31 agosto 2013, n. 101, 
convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013,  n. 125, 
per tutte le funzioni di accertamento medico-legali sulle assenze dal servizio per malattia dei dipendenti,
... comprese le attivita' ambulatoriali  inerenti alle medesime funzioni. 
    b) Fermo restando quanto previsto alla lettera a),  occorre prevedere procedure selettive ...

2.2. a) prevede un rapporto convenzionale su base oraria

e individua il monte ore di impegno settimanale, tra un  minimo ed un massimo,
ricadente nelle fasce di reperibilita'  ...

      b)  definisce  la  struttura  del  compenso,  prevedendo un' indennita' oraria

d) ... gli incarichi non possono essere  conferiti successivamente al raggiungimento dell'eta' pensionabile

previsto dalla gestione previdenziale di appartenenza e, se gia' in essere,

cessano alla medesima data;

j) prevede espressamente che l'attivita' di accertamento medico legale ... e' attivita' libero professionale,

da svolgersi da parte dei medici iscritti nelle liste di cui all'art. 4, comma 10-bis, 
del decreto-legge 31 agosto 2013, n.  101,  convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125,

nonche' dai medici che saranno iscritti nelle liste che si  formeranno all'esito delle procedure previste

dal numero 2.1,  lettera b), del presente Atto.

Tale attivita' viene svolta per l'intera durata di permanenza degli stessi medici nelle rispettive liste

e in nessun caso potra' configurarsi come rapporto di lavoro alle dipendenze dell'INPS.

 

 ... fatta comunque salva la volonta' delle parti di prevedere il rapporto convenzionale 
anche a prestazione
 

3) La convenzione ha durata triennale

e rimane comunque in vigore fino alla successiva convenzione, ...

fermo restando il  prioritario ricorso ai medici iscritti nelle liste di cui  all'art.  4

 
TESTO COMPLETO ai seguenti indirizzi:

http://www.sinmevico.it/infoeart_190722_231_attodiindirizzo.htm

 https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2017-09-30&atto.codiceRedazionale=17A06631&e  )

 

di questo Decreto debbono essere evidenziati i seguenti punti:

_ la trattativa deve essere effettuata dalla OOSS MF DI CATEGORIA (E NON DA ALTRE)

_ ricorso PRIORITARIO ai MEDICI DI LISTA, ANCHE NEI RINNOVI SUCCESSIVI

_ COMPENSI possibili sia con indennità oraria che a prestazione

_ LIMITI PENSIONISTICI

 

è necessario tenere presenti questi punti nelle parti di questa analisi che seguiranno.

 

c'è da notare anche che questo atto di indirizzo, come sappiamo,

ha riportato in primo tempo una bizzarra intestazione riferita alla Medicina Generale,

che è stata poi riconosciuta errata con sentenza TAR, a seguito di causa

attivata da Sinemvico e Anmefi e poi conclusa con sentenza Sinmevico.

 

un titolo così evidentemente incongruo con l'oggetto dell'Atto è certamente strano.

come sarebbe potuto venire in mente al Legislatore titolare in questo modo un Atto specifico

per una categoria ben definita ?

certo questo fatto potrebbe fare supporre (cosa che però noi escludiamo, naturalmente),

un tentativo di spostare la struttura dell'Atto di Indirizzo in altra direzione, rispetto a quella prevista.

ma noi, naturalmente, ripetiamo, questo lo escludiamo ..

anche se ci sarebbero anche altri punti, presenti sia nell'Atto di Indirizzo (limiti pensionistici, per es.),

sia nella bozza di revisione della convenzione presentata dalle OOSS (pensionistica nella medicina generale,

per es), che darebbero suggestioni di questo.

potremo vedere, nei punti che seguono, se questa ipotesi è fattibile oppure no.

 

 

 

 

5POSIZIONE INPS

 

la posizione dell'Istituto nei confronti dei MF non si è mai dimostrata benevola.

questo risulta evidente

_ dagli atteggiamenti perfino sconcertanti e con inesattezze tecniche,

ripetutamente manifestati;

_ dalla indifferenza per le segnalazioni di errori rilevati, ripetutamente segnalati

(vedi il Titolo dell' Atto di Indirizzo),

_ dalle interruzioni o marcate riduzioni del servizio, effettuate nel disinteresse

per le evidenti indicazioni contrarie presenti, a nostro parere, nelle norme

o per le conseguenze su una categoria vincolata a disponibilità;

_ per le conosciute e insensate dicerie di corridoio circa una condizione economica privilegiata dei MF

(che infatti oggi hanno problemi di pensionistica, per insufficiente versamento previdenziale da scarso guadagno

e sono nella impossibilità di andare in pensione),

_ dalla famigerata circolare INPS 86, che distorce le norme e di fatto rende lecito l'azzeramento nella disposizione delle visite,

ovvero del carico di lavoro (pretendendo comunque la disponibilità).

 

_ Sinmevico, ovvero la più antica OS di categoria, quella che ha ottenuto l'unico adeguamento ISTAT

dei compensi, è stata addirittura esclusa dalla trattativa, insieme ad Anmefi, altra rappresentanza specifica MF,

all interno di una maggioranza di rappresentanze non specifiche invece ammesse

e ha dovuto ricorrere ad azione legale per essere riammessa.

INPS poi non ha mai considerato alcuna delle ripetute segnalazioni che Sinmevico ha inviato

al fine di rendere possibile la soluzione della trattativa.

 

tutto questo indica un forse rapporto di cordiale collaborazione  ?

perchè selezionare OOSS non specifiche e quindi potenzialmente demotivate per la MF ?

e si potrebbe continuare.

i MF sono stati sempre tutelati dai DL governativi, mai certo da INPS,

e non sarà diverso questa volta. sarebbe illogico.

 

il protrarsi di questa trattativa è dovuta a questi fatti.

si cerca solo di resistere a proposte di stravolgimento.

la trattativa in corso non è una normale revisione, o riorganizzazione, con mantenimento, o miglioramento

della impostazione del rapporto e del servizio,

nel quale caso si sarebbe conclusa rapidamente,

non siamo in uno scenario di civile collaborazione nell'interesse collettivo,

siamo agli atti di forza, alle imposizioni, ai progetti indiscutibili,

alla deriva sociale verso la prevaricazione.

sono presenti tutti gli elementi per un attacco frontale alla categoria, e solo nella sua prima fase,

per poi, molto verosimilmente, ottenere lo stravaso delle risorse economiche della MF nella ML,

e la sostituzione progressiva dei MF con i ML.

 

tutto questo risulterà sicuramente confermato nelle sezioni successive,

quando si esamineranno i dettagli delle nuove regole che si voglio stabilire.

 

e questo sarà confermato anche quando Sinmevico, nel previsto incontro del 30 luglio,

previsto al solito in tempi impossibili per un esame adeguato dei documenti

(non abbiamo ad oggi 26 i documenti aggiornati necessari),

invierà ancora una volta (inutilmente) all'Istituto segnalazioni di errori tecnici,

di carenze nella "sicurezza" (sociale ?) dei MF (volendo utilizzare un termine usato da INPS),

perchè l'Istituto seguirà per la sua strada, rappresentando trattative che trattative non sono,

nella logica crescente del più forte e niente altro.

 

IN SINTESI

convinzione Sinmevico è assenza totale di attenzione di INPS per i MF,

un progetto per la sostituzione dei MF con i ML e il collegato passaggio delle risorse oggi previste per la MF alla ML.

convinzione Sinmevico è che INPS sia determinato in questo suo progetto, che non intenda in alcun modo derogare

e che sia disposto anche alla forzatura delle norme.

 

a tutto questo deve essere aggiunto che questo verosimile progetto INPS

presenta una struttura obsoleta.

infatti quella che INPS ha più volte indicato con il termine "fidelizzazione" del medico

è una impostazione che va nella direzione contraria alle necessità di interscambio continuo necessario in medicina

e determinerà quindi abbandono alla prima occasione, ovvero l'esatto contrario della "fidelizzazione".

presenta inoltre numerose carenze tecniche dovute ad una attenzione che risulta essere indirizzata solo al suo verosimile obiettivo,

ovvero presenta carenze di elementi tecnici che per essere adeguatamente presenti richiederebbero invece attenzione ed interesse

al servizio, piuttosto che unicamente ad operazioni finanziarie ed a obsolete idee di categorie mediche scollegate dalle altre.

 

 

 

6POSIZIONE DELLE OOSS di categoria

 

abbiamo riportato più volte la nostra impressione

circa i colleghi che rappresentano le altre OOSS presenti nella trattativa.

 

a nostro parere, essendo la maggioranza di queste non specifiche per la medicina fiscale,

inevitabilmente riteniamo possano conoscere solo parzialmente le condizioni del servizio

o possano essere poco coinvolte per i risultati.

alcune di queste, che hanno rappresentanza di gruppi medici differenti, potrebbero perfino

trovarsi in una condizione di conflitto di interesse (MF - ML ?).

infine, non rileviamo una percezione da parte della maggioranza delle altre OOSS del quadro generale che stiamo descrivendo,

ma solo una attenzione, o suggestione, per i dettagli economici o per la presenza di "tutele";

elementi certo importanti, ma la cui analisi non può essere disconnessa

dagli altri elementi che stiamo da tempo segnalando.

questa disconnessione può facilmente portare a danni gravi.

 

Sinmevico, comunque, ritiene doveroso comportarsi sempre correttamente,

tentare sempre tutto il possibile per un accordo con le altre OOSS, e perfino con INPS,

anche se tutti gli elementi indicano che questi tentativi saranno inutili.

 

 

 

 

CONTINUA NELLA PARTE 2

http://www.sinmevico.it/infoeart_200724_256_lepilogo_PARTE2.htm