Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

 

 

 

 

Roma, 3 luglio 2019. Comunicato n°:  230

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico

ed alle Associazioni e Sindacati di categoria.

 

 

 

trattativa medici fiscali (MF) - INPS.

 

4a convocazione:

verso la perdita delle caratteristiche avanzate della MF:

zero compatibilità, sovraccarico lavorativo, dubbia flessibilità,

limiti pensionistici, perdita della contribuzione ridotta,

suggestione di ACN, ma stessi soldi globali (o meno)

e non certo maggiore stabilità.

unico elemento positivo (forse), il rinvio a fra tre anni

del rischio di perdita lavoro.

e tutto proposto dalle OOSS MF ??!

(parte 3)

 

 

 

indice del comunicato

 

parte 1   relazione sull'incontro del 3 luglio

 

parte 2   analisi della "proposta unitaria" e dei punti di divergenza

 

parte 3   gli accadimenti in sintesi

 

parte 4   in concreto: le correzioni proposte

 

 

 

in sintesi,

 

sembra che le OOSS del MF non si rendano conto

che le caratteristiche del lavoro dei medici fiscali siano uniche ed avanzate

(si parlerà ora al passato perchè tutto questo sembra si stia veramente perdendo).

 

la tipologia del lavoro e la normativa "ad esaurimento"

creavano una condizione lavorativa speciale.

 

il lavoro, di tipo itinerante, anche per molti km ed ore al giorno,

avevano portato il legislatore alla formulazione di una condizione lavorativa

caratterizzata da una elevata, necessaria, flessibilità,

che si realizzava attraverso la possibilità di scelta lavorativa tra una fascia o due,

o di combinazioni tra le due

e la possibilità di modificare mensilmente la combinazione

(un sistema ben collaudato, usato per anni con efficacia).

 

oltre questo, la sua impostazione libero professionale permetteva altre esperienze professionali,

in un quadro moderno di variabilità professionale, stimolante e motivante,

in un contesto ben modulabile.

 

una condizione che quasi nessun contratto lavorativo permette,

elevata personalizzazione, molteplicità professionale, gradimento.

 

 

tutto questo sembra non essere stato percepito.

 

lo stesso Istituto propone una formula ormai obsoleta, oltre che contraddittoria:

"fidelizzazione" all'Istituto ed incompatibilità,

staticità nei turni e congestione lavorativa,

ovvero l'opposto di quanto c'era.

 

un quadro che pesante, professionalmente ridotto,

con elevata possibilità di demotivazione e abbandono,

nella contraddizione di una pretesa assoluta

associata alla persistenza, comunque, di non garanzia lavorativa (e scarsità di compensi).

 

 

il contrario delle tendenze e delle necessità attuali e moderne.

il contrario della multiesperienza (peraltro indicata nella bozza in analisi, all'art19-ECM),

della evoluzione e della motivazione,

il contrario di quello che dovrebbe essere realizzato,

il contrario di quello che un medico, specie se giovane e capace, cerca.

una condizione che non produce fidelizzazione ma al contrario demotivazione e abbandono.

 

dalle OOSS, incomprensibilmente,

forse nella suggestione della creazione di un contesto più classico e rassicurante,

si sta operando nella direzione di una depressione e di un danno di queste caratteristiche speciali

verso un contesto superato, inefficiente e demotivante.

 

questo è quello che moltissimi MF percepiscono e ci indicano

con preoccupazione se non con rabbia.

 

e non è vero che solo la direzione presa può garantire la stabilità da tutti auspicata;

nessuno intende trascurare questo elemento fondamentale,

ma deve essere raggiunto nel modo migliore,

senza distruggere le condizioni lavorative e, con queste, la medicina fiscale.

 

 

resta positivo solo, forse, operare per la riorganizzazione della normativa della MF,

che può proteggere (per un pò) dagli attacchi frontali

che i medici fiscali hanno ricevuto negli ultimi mesi.

e che si ripeteranno.

 

 

 

 

indice del comunicato

 

parte 1   relazione sull'incontro del 3 luglio

 

parte 2   analisi della "proposta unitaria" e dei punti di divergenza

 

parte 3   gli accadimenti in sintesi

 

 

parte 4   in concreto: le correzioni proposte