Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

 

 

 

 

Roma, 3 luglio 2019. Comunicato n°:  230

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico

ed alle Associazioni e Sindacati di categoria.

 

 

 

trattativa medici fiscali (MF) - INPS.

 

4a convocazione:

verso la perdita delle caratteristiche avanzate della MF:

zero compatibilità, sovraccarico lavorativo, dubbia flessibilità,

limiti pensionistici, perdita della contribuzione ridotta,

suggestione di ACN, ma stessi soldi globali (o meno)

e non certo maggiore stabilità.

unico elemento positivo (forse), il rinvio a fra tre anni

del rischio di perdita lavoro.

e tutto proposto dalle OOSS MF ??!

(parte 1)

 

 

 

indice del comunicato

 

parte 1   relazione sull'incontro del 3 luglio

 

parte 2   analisi della "proposta unitaria" e dei punti di divergenza

 

parte 3   gli accadimenti in sintesi

 

parte 4   in concreto: le correzioni proposte

 

 

 

 

l'incontro che si è tenuto in data 3 luglio 2019 presso INPS a Roma

deve essere considerato un incontro di particolare rilievo

per gli importanti accadimento che lo hanno caratterizzato.

 

le OOSS di categoria avevano inviato a INPS, nei giorni immediatamente precedenti,

le loro proposte o note relative alla riorganizzazione delle norme che regolano il servizio.

 

 

1

nell' incontro la Commissione trattante ha valutato le note inviate da Sinmevico come osservazioni

a cui sembra non abbia ritenuto dare particolare rilievo.

 

Sinmevico aveva inviato a INPS

quelli che considera gli elementi fondamentali su cui dovrebbe essere organizzata la nuova normativa,

gli elementi e le norme di riferimento e l'impostazione strutturale conseguente.

la struttura portante della riorganizzazione.

(note inviate a INPS da Sinmevico:  www.sinmevico.it/infoeart_190703_230_com_a_inps  )

 

allo stesso modo INPS non ha ritenuto di dare attenzione a quanto inviato da CGIL,

che aveva presentato una proposta sovrapponibile alla attuale ACN amb. e, in subordine,

una riedizione avanzata della normativa attuale.

 

quindi INPS ha invece indirizzato la sua attenzione e la discussione su quanto presentato dalle altre OOSS, che,

unitariamente, hanno presentato il documento di seguito allegato

(bozza presentata da ANMEFI, CISL med, FIMMG, SMI, SNAMI, SUMAI:  www.sinmevico.it/infoeart_190703_230_bozzaooss  )

 

riteniamo probabile che l'orientamento di INPS sia stato determinato dalla necessità di concludere rapidamente una vicenda

che oggettivamente si protrae da troppo tempo

e dalla idea che seguire quanto proposto dalla maggior parte delle OOSS fosse la direzione più funzionale a questo.

 

 

2

altro elemento rilevante è stata la risposta che la Commissione trattante ha dato alla osservazione Sinmevico

relativa alla presenza attuale di norme che richiedono una impostazione del servizio

differente da quella presentata nella bozza unitaria in oggetto.

 

INPS, riguardo a questo, ha precisato che nella attuale normativa è presente la delega alle OOSS-INPS

per una riorganizzazione del servizio in qualsiasi direzione.   

Sinmevico si riserva la valutazione della posizione INPS, alla quale invierà, nei tempi più rapidi possibili,

le sue eventuali osservazioni.

al momento si può però precisare che, se fosse come indicato da INPS,

non si comprenderebbe il senso della presenza delle definizioni di modo, presenti nella norma (quelle riportate da Sinmevico),

in presenza di un postulato che permetterebbe di non attenervisi.   

 

3

Sinmevico ha poi segnalato alle OOSS la possibilità rilevata tra i MF

di azioni legali contro le stesse rappresentanze sindacali

in caso di mancata tutela degli interessi degli iscritti.

 

 

4

Sinmevico, in relazione ai due punti sopra menzionati, ha presentato e richiesto a INPS la verbalizzazione del testo di seguito allegato

(testo presentato a INPS di cui si è chiesta la verbalizzazione:  www.sinmevico.it/infoeart_190703_230_a_verbale  )

 

 

5

quello che emerge, quindi, tra le varie cose, è una differenza di valutazione sul tipo di riorganizzazione del servizio, se necessario,

tra il gruppo che ha presentato quella che sarà da qui definita la "proposta unitaria"

e le posizioni di Sinmevico e CGIL.

 

questa separazione sindacale è determinata, evidentemente, da una differente valutazione della situazione e della strategia conveniente.

fatto possibile nelle discussioni e trattative.

 

 

6

la presenza di elementi differenti di valutazione può però anche portare ad elementi nuovi ed utili.

 

sia per questo, sia perchè le OOSS possano pervenire,  nel rispetto delle inevitabili differenti visioni e valutazioni,

ad un compromesso, utile per raggiungere i due obiettivi fondamentali che restano

_ evitare l'assenza dell'aggiornamento della normativa, per i rischi conosciuti

_ la tutela delle condizioni di lavoro dei medici fiscali,

ma anche per evitare i rischi, rilevati e segnalati nell'incontro, di reazioni legali da parte dei MF,

che, diversamente da quanto alcuni hanno indicato, potrebbero congelare i risultati della trattativa,

come determinare anche ulteriori peggiori conseguenze,

si riportano nella seconda parte quelli sembrano essere i punti fondamentali di divergenza,

perchè possano essere identificati, ridimensionati e ottimizzati.

 

se ce ne fosse bisogno, si rammenta che compito delle OOSS di categoria

è la massima tutela delle condizioni dei rappresentati

e non, paradossalmente, il loro danno.

 

 

 

indice del comunicato

 

 

vai alla parte 2  (analisi della "proposta unitaria" e dei punti di divergenza)

 

 

parte 3   gli accadimenti in sintesi

 

parte 4   in concreto: le correzioni proposte