Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

torna alla  prima pagina

  torna alla sezione  informazioni

 

 

 

 

Roma, 19 giugno 2019. Comunicato n°:  226

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico

ed alle Associazioni e Sindacati di categoria.

 

 

terzo incontro con INPS dopo interruzione.

relazione.

 

 

 

in data 19 giugno 2019, nel primo pomeriggio, si è svolto a Roma, presso la sede INPS di Via Ciro il Grande,

alla presenza della Dr.ssa Sampietro, del Dr. Boscarino

e delle altre risorse tecniche della Commissione trattante INPS,

il terzo incontro con l'Istituto,

finalizzato alla accettazione della modalità prevista per la rappresentatività sindacale

nella trattativa in corso.

 

 

nella mattinata le OOSS si erano incontrate

per un esame iniziale della proposta condivisa da presentare ad INPS.

 

 

come molti sanno, il criterio, che è stato stabilito nell'incontro precedente,

relativamente alla rappresentatività sindacale nella trattativa in corso,

è stato quello di calcolare la rappresentatività in proporzione alle iscrizioni presenti al 31 dicembre 2018

e certificate con atto notorio o sostituto di questo.

 

questo fatto ha comportato, per Sinmevico, di dover non considerare le iscrizioni 2018 pervenute tardivamente (cioè nel 2019),

cosa purtroppo usuale;

a cui si è aggiunto lo spostamento di alcune iscrizioni, dovuto all' idea errata

che non fosse conveniente l'iscrizione a più di una sigla sindacale.

 

l' unificazione delle iscrizioni, non prevista dalle leggi in corso, è stata dannosa,

perchè il numero delle iscrizioni è stato in questo modo ulteriormente ridotto,

soprattutto di fronte alla possibilità, in altri casi, di calcolo di uno stesso iscritto in più OOSS,

con danno proporzionale per Sinmevico ed altri.

 

l'attuale mnumero delle iscrizioni non corrisponde quindi alla reale rappresentatività in corso,

che, per Sinmevico, può essere calcolata con un +50% rispetto a quanto si è dovuto comunicare.

 

 

ad ogni modo, anche se le iscrizioni fossero state calcolate in modo più preciso,

i rapporti sostanziali tra le varie sigle sindacali non sarebbero stati sostanzialmente differenti dall'attuale,

e questo anche se la rapprentatività fosse stata prevista con valore uno per ciascuna sigla sindacale

(altro possibile criterio di rappresentanza, che però si è ritenuto di non adottare).

 

per questo motivo Sinmevico, insieme ad altre OOSS,

ha aderito (firmato), con riserva, l'accettazione dell'attuale modalità prevista

nella rappresentanza sindacale.

 

la riserva è stata aggiunta in quanto resta ancora non completamente chiarito

se l'Atto di indirizzo, successivamente alla sentenza TAR, debba essere considerato attivo,

oppure se debba essere ridefinito,

prima di poter procerere ulteriormente nella trattativa.

 

 

Sinmevico considera importante, comunque, a questo punto, non essere assente dalla sua attiva partecipazione

alla definizione di quanto è in corso di presentazione ad INPS,

segnalando alle altre OOSS, così come a tutti i MF che consultano regolarmente il suo sito,

gli elementi fondamentali che considera necessario considerare nella trattativa,

affinchè la nuova normativa non produca l'uscita da regole impostate in modo comunque accettabile

e l'ingresso in un tunnel sfavorevole,

che, in aggiunta, può aprire alla possibilità, a 3 anni, della sostanziale perdita della opportunità lavorativa in corso.

 

 

Sinmevico riporterà a brevissimo, nella sezione del sito dedicata agli elementi fondamentali della trattativa,

i punti che a suo avviso non debbono mancare nella nuova normativa.

 

 

la possibilità di variazione della normativa presente

è un elemento estremamente rilevante.

chi sta operando in questo ha la responsabilità,

di quelli che saranno i risultati

di fronte a tutti i MF d'Italia.

 

 

 

Il Direttivo Sinmevico