Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

 

 

 

 

Roma, 20 maggio 2018. Comunicato n°:  193

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico

ed alle Associazioni e Sindacati di categoria.

 

 

possibilità compenso orario_analisi di Sinmevico

 

     IN SINTESI    

 

aggiornamenti:

29 maggio: punto 1, errata corrige

26 maggio: punto 3

 

 

 

 


abbiamo ricevuto richieste per la presentazione di questa analisi in forma sintetica.

quella che segue è quindi la sintesi della comunicazione 192,

alla quale si rimanda comunque per la conoscenza degli elementi che determinano i risultati che vengono qui riportati.

in ogni caso, l'analisi delle possibilità di compenso deve essere considerata ancora in corso,

essendo presenti molti elementi variabili.

 

(tutti i dati che seguono si riferiscono ad importi lordi e a 2 fasce)

(gli importi netti debbono essere calcolati sottraendo ca il 40% da quanto riportato

e quelli per una fascia dividendo gli importi per 2)

 

 

 

1,  DATI DI RIFERIMENTO:

 

risorse economiche per le VMC: 70milioni ca

medici 1.000 ca

 

dalla proposta INPS del 17 aprile:

sono previste 3 VMCD per fascia, ovvero 6 VMCD al giorno, come base di riferimento,

fino ad un massimo di 8 visite al giorno (4visite x 2fasce /giorno).

 

la settimana lavorativa, per le VMCD, si intende composta da 5 giorni (esclusi i turni per il fine settimana).

considerando che in un mese sono presenti 4,357 settimane,

si hanno  21,7 giorni lavorativi /mese (esclusi i turni per il fine settimana).

 

dalla proposta INPS del 25 aprile:

compenso visita: € 44

(che, calcolando la media attuale di ca €50, corrisponde ad una riduzione di ca il 12%. vedi info Sinmevico 190)

 

visite garantite /medico /mese: 90  (ca 2 visite a fascia)

 

compenso totale /medico /mese   /90 visite (2 visite a fascia, minimo garantito): 3.960 (2 fasce, lordo)     errata corrige del 29 maggio 

compenso totale /medico /mese /130 visite (3 visite a fascia, carico di riferimento): 5.720 (2 fasce, lordo)     errata corrige del 29 maggio  

compenso totale /medico /mese /173 visite (4 visite a fascia, carico massimo previsto): 7.612 (2 fasce, lordo)

 

dall'ultima proposta INPS si deve prevedere,

considerando un carico massimo reale di 3,25 visite per fascia (152 visite e di 1 turno di fine settimana al mese, calcolato come 1 o 4 visite (3 visite il sabato e 1 la domenica),

un compenso mensile

   da 4.004 /91visite    (2 visite a fascia / 90 visite /mese + 1 visita in un fine settimana del mese)     errata corrige del 29 maggio  

I      a 6.864  /156visite    (3,25 visite a fascia / 152 visite /mese + 4 visite in un fine settimana del mese)

I (con max 7.788  /177visite)   (4 visite a fascia / 173 visite /mese + 4 visite in un fine settimana del mese)

 + rimborsi km.

  (2 fasce, lordo)

 

 

 

2,  SIMULAZIONE RETRIBUZIONE SU BASE ORARIA:

 

1 visita = 1 ora

ore al giorno: 8 (è necessario calcolare il carico massimo previsto, ovvero 8 visite)

ore settimana: 40

ore mese (40 x 4,357): 174

 

compenso possibile per ora (70.000 :11mesi :174ore): 36,75    

compenso possibile per mese:   6.982    (4 visite a fascia, / 174 visite /mese, + 16 visite in un fine settimana /mese (190 visite/mese))

 

in questa simulazione oraria deve essere considerato che

l'Istituto utilizzerebbe l'intera disponibilità oraria, essendo già tutta pagata, ed essendo obbligato ad utilizzare i fondi.

questo porterebbe oltre il carico di lavoro massimo previsto da INPS (190 visite /mese),

che porterebbe facilmente criticità.

si deve infatti sempre tener presente che effettuare VMCD non è un lavoro tipico, eseguito in una postazione fissa;

si tratta di un lavoro in condizioni di traffico urbano, con possibile clima avverso

ma soprattutto che viene effettuato anche in zone extraurbane, distanti decine o centinaia di km ed in territorio disagiato.

questo porterebbe alla necessità, in varie casi, di dover ridurre la disponibilità ad una sola fascia,

con conseguente riduzione del 50% dei compensi riportati.

gli importi prevedibili in questa simulazione oraria debbono essere quindi previsti

   da 3.491 /95visite     (4 visite /giorno / 87 visite /mese + 8 visite in un fine settimana del mese (95 visite /mese))

I      a 6.982 /190visite     (4 visite a fascia / 174 visite /mese + 8 visite in un fine settimana del mese (190 visite /mese))

 + rimborsi km.

  (2 fasce, lordo)

 

 

3ALTRE OSSERVAZIONI:

_ l'ipotesi oraria è stata sviluppata con l'obiettivo di compensare la disponibilità in caso di assenza di assegnazione di visite.

ma le simulazioni riportate indicano che i compensi prevedibili con compenso orario risultano essere inferiori (compenso/visita)

e comportare un carico di lavoro maggiore o critico.

 

_ l'ipotesi oraria raddoppia la riduzione del compenso per visita, rispetto all'ultima proposta INPS,

che verrebbe portato dal 12% (ultima proposta INPS), al 25%.

 

_ l'Istituto dovrebbe fornire il numero massimo di visite a tutti i medici.

in caso di difficoltà da parte dell'Istituto di fornire questo numero massimo a tutti

si creerebbe la condizione di stesso trattamento economico in presenza di operatività diverse;

l'Istituto si potrebbe trovare inoltre nella condizione di uso incongruo delle risorse.

 

________________________________________________________________________________________________________  aggiornamento del 26 maggio

 

_ altro punto rilevante da considerare è che è poco probabile che l'Istituto accetti un compenso orario totale,

perchè comporterebbe una spesa da garantire al suo massimo,

mentre l'Istituto ha chiaramente indicato

che non intende garantire oltre la corrispondenza di 90 visite mese, calcolate a 44 euro ca.

dunque se si vuole considerare un compenso orario di reperibilità, l'importo totale massimo di questo

sembra poter corrispondere alle 90 visite mese, calcolate a 44 euro ciascuna ca.

a breve una simulazione di questa possibilità.

________________________________________________________________________________________________________ 

 

 

 

4,  POSSIBILI SOLUZIONI:

 

questi problemi potrebbero essere parzialmente limitati attraverso:

_ una variazione del rapporto visita /ora

_ una corrispondenza oraria diversa per le visite extraurbane (almeno una visita extraurbana = 1,33 ore)

_ la possibilità di uso flessibile della disponibilità, in due , una fascia o combinazioni di queste, con un minimo di 5 uscite settimana,

   da stabilire mensilmente

_ retribuzione mista, su base oraria e a prestazione (vedi simulazioni presenti nell'info 192)

(un approfondimento di questa ultima possibilità sarà a breve sul sito)

 

 

 

5,  CONCLUSIONI:

 

è necessario considerare con attenzione le simulazioni riportate per il compenso orario, che indicano le criticità indicate

nella convenienza economica e, soprattutto, nel carico di lavoro.

il problema di un possibile carico di lavoro eccessivo è peraltro presente anche, in forma minore, nel compenso con minimo garantito.

è necessario prevedere meccanismi di flessibilità che possano compensare questo problema.

una sottovalutazione di questi elementi potrebbe portare ad un sensibile peggioramento delle condizioni globali di lavoro

per la medicina di controllo.

(anche un approfondimento su questo punto sarà nel sito nel più breve tempo possibile)

 

 

 

 

Dr. Cesidio Di Luzio

Presidente Sinmevico