Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

 

 

 

 

 

Roma, 29 marzo 2017. Comunicato n°:  159

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico.

 

 

Oggetto:

In attesa della emanazione di norme e disposizioni, tutte le OOSS hanno pari rappresentatività.

di Mauro Cavoli.

 

 

 

ORGANIZZAZIONI SINDACALI MAGGIORMENTE RAPPRESENTATIVE DEI MEDICI DI LISTA:

Come noto, l’articolo 18, comma 1, lettera c) del decreto legislativo approvato in via preliminare dal CDM, recita che l’atto di indirizzo

verrà emanato sentite anche le OOSS maggiormente rappresentative della categoria

e che le stesse stipuleranno le “apposite convenzioni” con l’INPS.

E’ da capire, adesso, quale criterio utilizzare per la individuazione delle suddette OOSS titolate per compiere gli atti individuati dal decreto legislativo,

differenti rispetto a quelli fino ad oggi assolti in base alla legge 638/83, se quello in vigore c/o la SISAC oppure quello in vigore c/o l’ARAN.

 

Non essendo l’INPS un Ente del SSN e, tra l’altro, non essendo indicato nel decreto legislativo che  “l’apposita convenzione” rientra tra gli Accordi Collettivi Nazionali del SSN,

risulta alquanto difficile che si possano applicare le norme sulla rappresentatività in vigore c/o la SISAC che comunque non si discostano di molto da quelle del pubblico impiego.

Quindi, in attesa dell’entrata in vigore del decreto legislativo e di chiarimenti ufficiali, non resta che farci due chiacchiere parlando delle norme sulla rappresentatività previste per l’ARAN e,

più precisamente, quanto stabilito dall’articolo 43 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, cioè il TUPI.

 

Recita la norma:

L'ARAN ammette alla contrattazione collettiva nazionale le organizzazioni sindacali che abbiano nel comparto o nell'area una rappresentatività  non inferiore al 5 per cento,

considerando a tal fine la media tra il dato associativo e il dato elettorale. Il dato associativo e' espresso dalla percentuale delle deleghe per il versamento dei contributi sindacali

rispetto al totale delle deleghe rilasciate nell'ambito considerato. Il dato elettorale e' espresso dalla percentuale dei voti ottenuti nelle elezioni delle rappresentanze unitarie del personale,

rispetto al totale dei voti espressi nell'ambito considerato.

 

Prima di tutto occorre chiarire che per rappresentatività si intende un requisito esclusivamente oggettivo, cioè misurabile, che consente ad una OS di accedere alla contrattazione a livello nazionale.

Il criterio di misurazione è stabilito nella misura del 5% medio tra il dato associativo e quello elettorale.

Per dato associativo, si intende il numero di deleghe, cioè le iscrizioni rilasciate ad una OS rispetto al totale delle deleghe di tutte le OOSS.

Per dato elettorale, invece, si intende il totale dei voti espressi in favore di una OS rispetto al totale dei voti risultanti in occasione delle elezioni dei delegati RSU

(vanno compresi nel calcolo anche le schede bianche e nulle).

 

Allo stato attuale, il possesso del requisito della rappresentatività consente ad una OS di accedere alla contrattazione nazionale relativa, ovviamente, al solo comparto.

Per accedere, invece, alla contrattazione decentrata e alle altre prerogative sindacali di secondo livello (informazione, concertazione, ecc) occorre anche

sottoscrivere il contratto nazionale di riferimento, nel caso specifico “l’apposita convenzione”.

 

Al momento, quindi, in base alle norme e criteri sopra riportati, non risultano ancora individuate le OOSS previste dal decreto legislativo,

 tra l’altro ancora non in vigore, in possesso dei requisiti che consentono di accedere alla contrattazione di settore e a quella decentrata riguardanti i medici di medicina fiscale

e assumere obblighi e/o impegni erga omnes.

 

Se poi, “l’apposita convenzione” rientra tra i rapporti libero professionali non convenzionati, allora l’unico organismo deputato alla rappresentanza potrebbe essere la FNOMCEO,

almeno fino alla emanazione di precise disposizioni.

 

In attesa della emanazione delle norme e delle relative disposizioni, tutte le OOSS hanno pari rappresentatività.

 

Lei non sa chi sono io, avrebbe detto il Principe.

mauro