Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

  

 

 

Roma, 20 maggio 2013. Comunicato n°:  106

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico.

Oggetto: Sospensione visite fiscali d’ufficio, manifestazione all' INPS. prima valutazione

 

 

 

in data 20 maggio 2013, si e' tenuta la prevista manifestazione alla sede centrale INPS, a Roma.

ha partecipato un buon numero di colleghi della capitale e di varie parti d' Italia,

oltre alle reppresentanze sindacali Fimmg Inps, Nidil Cgil, Uil Fpl

e naturalmente Sinmevico.

 

per la comprensibile necessita' di dare rapidamente un resoconto dell' evento,

nella possibilita' comunque di ulteriori valutazioni ed informazioni,

e' possibile sintetizzare quanto accaduto come segue:

 

la manifestazione all INPS non prevedeva evidentemente di ottenere risultati immediati;

deve essere considerata solo una prima significativa segnalazione di disagio e critica all operato dell Istituto.

 

l INPS non si e' mai dimostrato, chissa' poi perche', accogliente o anche solo benevolo nei nostri confronti

ed e' certamente determinato a mantenere l operazione in atto, che e' quella della riduzione drastica dei controlli d' ufficio

per i lavoratori in malattia privati,

con la conseguente corrispondente caduta drastica del carico di lavoro per i medici VMC,

peraltro gia' penalizzati da precedenti riduzioni nel numero di VMC operate sempre dall' Istituto.

 

nell incontro tenuto in questa occasione con le nostre rappresentanze, si e' accennato ad una

revoca del provvedimento in corso, nel mantenimento degli obiettivi previsti.

 

che sembra significare che sia molto probabile che l' INPS si riferisca alla revoca della forma attuale, nella direzione di un

perfezionamento del provvedimento, in particolar modo per quanto riguarda l' organizzazione della riduzione, drastica, delle VMC d ufficio.

 

nell intervista a Nori, riportata in data 06 maggio, questi gia' precisava che i controlli d' ufficio sarebbero stati mantenuti,

ma con un criteri di "data mining"

 

(vedi info 104: “abbiamo deciso di ridurre il numero delle visite fiscali incrementandone pero’ l’efficacia attraverso tecniche di data mining”,

spiega all’Adnkronos Salute il direttore generale dell’Inps, Mauro Nori).

 

l' Istituto starebbe cioe' definedo quale dovra' essere questa modalita' di "data mining",

e questo fatto comportera' la "revoca" della fase in corso.

insomma il ritiro della disposizione dovrebbe essere interpretata come il perfezionamento di questa,

attraverso la piu precisa definizione della modalita che l INPS adottera'  per ridurre drasticamente il controllo d' ufficio,

che resta il suo obiettivo base.

 

tutto questo e' indifferente al fatto che qualsiasi operazione di un organismo di Stato dovrebbe prevedere l attenzione alle condizioni delle persone

come obiettivo principale, al di sopra di qualsiasi operazione economica.

ma tralasciamo per il momento queste considerazioni.

 

a nostro avviso, comunque, la manifestazione deve ritenersi un successo perche' ha raggiunto i suoi obiettivi, che erano

la dimostrazione della nostra presenza, motivazione, critica ed azione.

 

e' evidente che un qualche risultato significativo non potra' essere raggiunto con una singola manifestazione,

ma solo con azioni multiple e coordinate nei nuclei chiave che agiscono sulla situazione in questione,

Fnom, Ministero ed anche Magistratura, se sara' evidenziata una strada affidabile da seguire per questa probabile parte legale.

 

un grazie a tutti i colleghi che hanno partecipato,

in modo speciale a quelli arrivati dalle altre parti d' Italia.

 

 

 

Coord Sinmevico.

 

 

.