Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

  

 

 

Roma, 30 novembre 2011. Comunicato n°:  90

 

 

A tutti i medici di controllo INPS, iscritti e non iscritti al Sinmevico.

Oggetto: informatizzazione VMC.

 

 

Si allega il testo della Circolare INPS 150

del 28 novembre 2011,

relativa alle procedure di informatizzazione del servizio VMC.

 

 

 

INPS

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito 
Coordinamento Generale Medico Legale 
Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici 
Direzione Centrale Organizzazione 


Roma, 28/11/2011 

Circolare n. 150 

Ai Dirigenti centrali e periferici 
Ai Responsabili delle Agenzie 
Ai Coordinatori generali, centrali e 

periferici dei Rami professionali 
Al Coordinatore generale Medico legale e 
Dirigenti Medici 

e, per conoscenza, 

Al Presidente 
Al Presidente e ai Componenti del Consiglio di 
Indirizzo e Vigilanza 
Al Presidente e ai Componenti del Collegio dei 
Sindaci 
Al Magistrato della Corte dei Conti delegato 
all'esercizio del controllo 
Ai Presidenti dei Comitati amministratori 


di fondi, gestioni e casse 

Al Presidente della Commissione centrale 
per l'accertamento e la riscossione 
dei contributi agricoli unificati 

Ai Presidenti dei Comitati regionali 
Ai Presidenti dei Comitati provinciali 

 


OGGETTO: Visite mediche di controllo domiciliare visite. 
– Verbale Informatico delle visite


SOMMARIO: 
1. Nuove modalità di redazione e comunicazione dei verbali relativi alle 
visite mediche domiciliari. 
2. Istruzioni operative. 



1. Nuove modalità di redazione e comunicazione dei verbali relativi alle 
visite mediche domiciliari. 


L’Istituto, come è noto, ha da tempo intrapreso un complesso e dinamico processo orientato 
alla progressiva telematizzazione dei flussi procedurali rivolti all’utenza fino a rendere esclusiva 
questa modalità di colloquio, anche in ossequio alle recenti disposizioni normative di cui alla 
legge 30 luglio 2010, n. 122. 

In particolare, per quanto attiene al flusso relativo alla certificazione di malattia, tale processo, 
dopo averne interessato la fase iniziale – rappresentata dal certificato telematico – consente 
attualmente anche la conoscenza in tempo reale dell’esito del controllo disposto sullo stato di 
malattia sia su iniziativa dell’Istituto che del datore di lavoro. 

Sui certificati di malattia opera il sistema Data Mining per l’individuazione di quelli che 
suggeriscono l’invio di visita medica di controllo domiciliare; tale sistema è in grado di recepire 
anche le visite mediche di controllo domiciliare richieste tramite Portale. 

Al termine della visita, i medici di controllo, attraverso l’utilizzo di personal computer portatili, 
di cui saranno dotati dall’INPS, redigeranno presso il domicilio del lavoratore l’apposito 
“verbale informatico” che sarà trasmesso in tempo reale ai sistemi informatici dell’Istituto. 

In tal modo, l’esito della visita risulterà immediatamente disponibile per le attività di 
competenza dell’INPS e reso contestualmente accessibile dal datore di lavoro che l’abbia 
eventualmente richiesta. 
I medici saranno dotati anche di un’apposita stampante portatile per fornire al lavoratore le 
previste copie del verbale. 

Le nuove modalità di redazione e comunicazione dei verbali relativi alle visite mediche di 
controllo domiciliari consentiranno così un netto miglioramento di rapporto con l’utenza 
globalmente intesa. 

 


2. Istruzioni operative 


Le nuove modalità prevedono un’interazione telematica tra il medico ed i sistemi informatici 
dell’Istituto, consentendo un più efficiente ed efficace svolgimento delle visite mediche di 
controllo. 

Al fine di rendere possibile la nuova modalità di lavoro, ai medici di controllo convenzionati per 
la verifica dello stato di salute dei lavoratori in malattia saranno fornite, in comodato d’uso, le 
seguenti dotazioni: 

un personal computer portatile di classe “netbook”; 

una stampante portatile per la produzione di documenti in formato A4 su carta termica; 

un mouse esterno; un dispositivo sim-card per la connessione alla rete dell’Istituto integrato nel “netbook”. 

Il netbook è configurato (software di base e dispositivi di sicurezza) per l’uso esclusivo 
dell’apposita applicazione per la gestione delle visite mediche di controllo. 

Il medico di controllo, collegandosi ai sistemi centrali Inps attraverso il netbook, riceverà 
giornalmente on line la notifica delle visite domiciliari di propria competenza da effettuare. 

Le liste delle visite da effettuare in fascia mattutina ed in fascia pomeridiana saranno definite 
rispettivamente entro le 9.30 ed entro le ore 16.00. 

Il medico di controllo, attraverso l’applicazione presente sul netbook, per ognuna delle visite 
assegnate, dovrà comunicare la relativa accettazione o il rifiuto: in tale ultimo caso dovrà 
dichiararne la motivazione. Per le visite prese in carico, svolgerà poi, come di consueto, la 
visita medica annotandone le risultanze nel “verbale informatico” aperto a nome del lavoratore 
in malattia. 
Il verbale ed il relativo esito sono trasmessi in tempo reale e registrati sugli archivi gestionali 
dell’Istituto, a disposizione per le attività: 

delle Unità Operative Complesse/Unità Operative Semplici Territoriali; 

del datore di lavoro, solo nell’ipotesi in cui abbia richiesto la visita, per la consultazione 
del relativo esito sul Portale INPS; 

dell’operatore amministrativo PSR, per quanto di propria competenza. 

Le attività successive alla ricezione degli esiti dei verbali telematici, da effettuare a cura degli 
operatori INPS, dovranno essere gestite tramite la nuova applicazione intranet “Visite mediche 
di controllo domiciliari”, raggiungibile su Intranet usando il percorso: “Direzione generale – 
Coordinamento Generale Medico Legale – Visite mediche di controllo domiciliari”. 
Il manuale dell’applicazione è reso disponibile in Intranet usando il percorso: “Utilità – Manuali, 
software e documentazione – Prestazioni non pensionistiche – Visite mediche di controllo 
domiciliari”. 

Nella citata applicazione sono disponibili funzioni gestionali e di consultazione. 

Le funzioni gestionali previste, per le attività delle UOC/UOST, ai fini della liquidazione delle 
competenze ai medici di controllo, sono: 

visione dei verbali telematici per consentire agli infermieri, nei casi in cui vengano 
riscontrate incongruenze, di sottoporli al Medico Legale; 
validazione da parte dei medici Inps dei verbali telematici, ai fini della liquidazione delle 
competenze ai medici di controllo; 
verifica del corretto chilometraggio sulla base delle distanze percorse per effettuare le 
visite, necessaria sia per la liquidazione delle competenze ai medici di controllo che per 
l’eventuale emissione delle fatture per i datori di lavoro. 

Le funzioni di consultazione consentono di: 

elencare le visite ambulatoriali previste per la giornata, in seguito ad invito lasciato dal 
medico di controllo in caso di assenza alla visita domiciliare o in caso di contestazione 
dell’esito della visita effettuata; 
elencare le visite rifiutate o comunque non effettuate da parte dei medici di controllo; 
monitorare le attività, sia da parte del Coordinamento Provinciale con funzioni di 
coordinamento Regionale che del Coordinamento Generale. 

E’ stata prevista una fase di sperimentazione del nuovo sistema, per la quale sono stati 
individuati 100 professionisti medici convenzionati su alcune UOC/UOST del territorio 
nazionale, che utilizzeranno le nuove modalità per quindici giorni. 

Successivamente a tale sperimentazione, il sistema verrà esteso a tutti i medici di controllo 
per l’applicazione definitiva. 

Sulla Intranet dell’Istituto, nella sezione “Assistenza Sistemistica” della Direzione Centrale 
Sistemi Informativi e Tecnologici, sarà disponibile la documentazione relativa alla gestione 
delle apparecchiature. 

Per eventuali problematiche tecniche relative alla gestione degli strumenti informatici è 
possibile fare riferimento via mail all’indirizzo supportovmc@inps.it. 

Le apparecchiature sopra indicate, destinate ai medici di controllo, sono in via di distribuzione 
presso le strutture sul territorio (cfr. Messaggio N. 016359 del 12/08/2011) e dovranno essere 
prese in carico dai Direttori delle Strutture di competenza e registrate nella procedura Gestione 
Beni. 

 


Il Direttore Generale 
Nori