Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      torna all'  indice del sito

  torna alla sezione  informazioni

  

 

 

Comunicato 18, del 30 luglio 2007.

 

Oggetto: Convocazione 27 luglio 2007. Occasione mancata.  

   

 

 

Si dice che la tempestività nell' informazione e comunicazione è certamente un pregio. 

E’ quella che con il presente comunicato portiamo alla vostra conoscenza, 

come avvisato nel precedente.

 

Come previsto, alle ore 10 del 27 Luglio 2007, si doveva svolgere la riunione convocata dal 

Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, concernente il rinnovo del D.M. 2000/2004, 

che disciplina le visite mediche di controllo dei lavoratori da parte dell’INPS. 

 

La convocazione è stata inviata alle sigle sindacali e al SINMEVICO, via Fax, i quali 

hanno concorso alla stesura del “Protocollo d’intesa” inviata al Ministero del Lavoro, 

per una valutazione sui contenuti e sulle proposte avanzate, 

da servire come confronto con la bozza di Decreto preparata dall’Istituto Nazionale 

della Previdenza Sociale. 

 

Tale riunione era conseguente alle molteplici sollecitazioni da parte dei sindacati interessati 

e sarebbe stata la prima buona occasione per verificare, finalmente, la situazione, ormai cristallizzata, 

che non trovava la via istituzionale idonea per lo sblocco.

 

Tale riunione scaturiva anche dal Protocollo d’intesa sottoposto alla osservazione del Ministero del Lavoro,

come prassi non istituzionalizzata, che presenta una particolare innovazione, rispetto alla normativa 

dei precedenti Decreti, concordata tra le sigle sindacali Nidil CGIL, UNIMEDICO, Coordinamento Medici 

di Controllo e SINMEVICO - Sindacato Nazionale Medici di Controllo.

La riunione, purtroppo è fallita perché nessun rappresentante delle sigle citate si è presentato. 

Era presente solo il Presidente del SiNMEVICO.

 

La circostanza ha sorpreso e deluso la D.ssa Dirigente del Ministero 

che doveva presiedere e coordinare la riunione, tant’è che così si è espressa 

”è la dimostrazione che non hanno alcun interesse”.

Alle ore 10,30 si è presentata la delegazione sindacale della UIL Medici di controllo 

che ha definito l’accaduto “atto di scortesia” nei riguardi della Dirigente, oltre tutto donna!

 

Abbiamo chiesto di conoscere l’orientamento del Ministero sul protocollo d’intesa presentato; 

la risposta è stata : la insostenibilità della copertura finanziaria renderà molto difficoltoso il consenso 

sul protocollo.

Inoltre la lettera della FNOMCeO non ha apportato chiarimenti sostanziali e motivazioni sostenibili.

Una nuova convocazione avverrà il prossimo mese di Settembre.

La delegazione della UIL Medici ha espresso parere contrario sui contenuti 

e non ha escluso l’ipotesi della convenzione con caratteristiche diverse. 

 

Alle ore 11,10 la riunione si è conclusa .

 

 

Il Presidente, Dr. Ignazio Casciana