Sin.Me.Vi.Co

Sindacato Medici Visite di Controllo     							

      

   elementi della trattativa. pagina di ingresso

 

  1,  medicina fiscale: ruolo, creazione, norme

  2,  medici fiscali: situazione attuale

  3,  il reale compenso in corso dei medici fiscali

  4,  risultati del servizio

  5,  differenze con la medicina delle invalidità

  6,  indicazioni governative

  7,  necessità presentate dall' Istituto

  8,  situazione generale in corso e necessità fondamentali conseguenti    aggiornato 28 giugno

  9,  differenze tra la normativa in corso e le eventuali modifiche

10,  caratteristiche del servizio e della normativa della medicina fiscale e necessità conseguenti

11,  variazioni determinate da un possibile rapporto ad ore

12,  le posizioni delle OOSS

13,  OOSS, criteri di rappresentatività

14,  necessità fondamentali in caso di variazione della normativa    aggiornato 22 giugno

15,  possibile accordo in caso di necessità di variazione della normativa  (nota preliminare)

 

torna alla  prima pagina

 

 

 

 

elementi fondamentali nella trattativa INPS-OOS 2019

per la riorganizzazione del rapporto tra Istituto e medici fiscali

 

8,  situazione generale in corso e necessità fondamentali

 

 

 

 

la normativa che attualmente ancora regola il rapporto tra MF e INPS,

anche comprendendo le due importanti leggi blocca liste e priorità,

si è dimostrata insufficiente a garantire la MF.

 

anche qualsiasi normativa che la sostituisse, diversa da un ACN pieno del SSN,

come un ACN generico, non potrà offrire tali garanzie.

 

a questo deve essere aggiunta la verosimile possibilità che INPS

stia operando per la sostituzione, attraverso passaggi successivi,

dei MF con specialisti in medicina legale.


 

uno degli elementi che possono essere stati previsti per questa sostituzione

è l'inserimento di incompatibilità.

 

le incompatibilità nella MF sono insensate per almeno 4 motivi:

1, non possono essere richieste in assenza di un rapporto lavorativo realmente stabile, attualmente inesistente

2, la possibilità di operatività in una fascia (indispensabile in prospettiva di un carico di lavoro esagerato)

non può comportare il fermo lavorativo totale per il tempo residuo

3, nessun ACN SSN prevede questa limitazione

4, non ha senso perdere gli effetti positivi prodotti da competenze allargate.

 

unico elemento razionale che resta è la non sovrapponabilità tra l'attività di certificazione e quella di controllo nello stesso presidio ASL, come da ACN MG.

(12^ Comm Perm (Affari Sociali), 27 mag 2014: certificazione e di controllo possono essere svolti contemporaneamente

purché in ambiti territoriali diversi (presidi ASL).

 

dunque l'unica motivazione plausibile nel caso di previsione di incompatibilità è quella che sia stata prevista per

l' esclusione dei MF con doppia attività, al fine di ridurre il numero dei medici di lista

ed aumentare il processo di sostituzione


 

per arginare i rischi sopra elencati le OOSS che rappresentano i medici di lista

stanno operando per un aggiornamento della normativa,

con l' obiettivo principale di un rinforzo riconosciuto delle norme che regolano la MF

in modo da rendere meno probabile una sua revisione sfavorevole successiva.


 

le possibilità di aggiornamento (rinforzo) delle norme che regolano la MF possono

1, seguire l'impostazione in corso (libero professionale), adeguatamente potenziata nelle garanzie e tutele,

2, andare verso una struttura tipo-ACN.


 

le due linee strategiche non dimostrano vistose differenze dell' una rispetto all' altra,

ognuna presenta pro e contro, e per i dettagli si rimanda all'analisi dedicata (in completamento).


 

quanto si vuole qui indicare è solo la necessità, indispensabile,

qualsiasi delle due linee di rinforzo si voglia seguire,

di mantenere e indicare chiaramente nelle premesse e nella struttura della proposta per l'aggiornamento della normativa:


 

1, priorità dei medici di lista e mantenimento della condizione ad esaurimento

2, mantenimento della organizzazione territoriale

3, assenza di qualsiasi riferimento alla medicina legale

4, esclusione della possibilità di accesso al presente accordo da parte di altre categorie di medici

    (L Delega e DL 75/2017 prevedono solo MF. Atto di indirizzo prevede solo MF;

    i medici convenzionati esterni possono solo partecipare alla graduatoria MF.

    in caso di incarico devono abbandonare le attività CML (invalidità civile))

5) possibilità per INPS di introduzione di nuove regole per i medici fiscali che saranno iscritti nelle liste che si formeranno

    all'esito delle procedure selettive previste al numero 2.1 lettera b) dell'Atto di Indirizzo,

    fermi restando i diritti acquisiti previsti dalla normativa vigente per i medici fiscali iscritti nelle liste ad esaurimento

    (art. 4 comma 10-bis, DL 31 ago 2013, n° 101, convertito, con modificazioni, dalla L 30 ottobre 2013, n° 125)

 


 

la norma “ad esaurimento”

ha effetti professionali e valenza contrattuale,

pertanto, se sospesa o aggirata, può rientrare nella non applicazione di termini contrattuali